Siria: curdi aprono al dialogo con Assad dopo voltafaccia Usa

14 Giugno 2018, di Alessandra Caparello

I curdi, armati e addestrati dagli Stati uniti, pronti ad aprire il dialogo con il governo di Damasco e il presidente siriano Bashar Assad.

Un cambio di rotta senza precedenti dovuto al nuovo accordo raggiunto tra Washington e Ankara per il ritiro delle forze curde da Manbij. Accordo che consente alle forze Usa e turche di pattugliare la città della Siria settentrionale e i confini, sebbene siano stati proprio i curdi a strappare nel 2016 la città all’Isis.