Senza Tasi introiti sul mattone in calo del 6,1%

22 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

La sforbiciata alla Tasi costerà una riduzione degli introiti fiscali sulla casa del 6,1%, un sollievo per il mattone italiano dopo il livello record di 52,3 miliardi di euro di gettito dell’anno scorso. Tuttavia, segnala il Centro Studi ImpresaLavoro, rispetto al 2011 l’incremento risulta di 11,4 miliardi su base annua con un 30,2% in più.
“Ciò che ha subito il maggiore incremento nel periodo considerato è la quota patrimoniale del prelievo, più che raddoppiata (più 173%) secondo quanto riporta la stessa Corte dei Conti, a differenza delle entrate attribuibili agli atti di trasferimento (meno 29 per cento) e a quelle sul reddito immobiliare, sostanzialmente inalterate”, segnala il Centro Studi ImpresaLavoro.