Senza incentivi assunzioni, quasi azzerato saldo positivo contratti a tempo determinato

19 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Con il venire meno di buona parte degli incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato nel settore privato, il saldo positivo tra contratti fissi e licenziamenti si è quasi azzerato rispetto rispetto al 2015. Pur registrando un saldo positivo nei primi dieci mesi dell’anno, il calo c’è stato ed è stato netto, anche rispetto al 2014. I numeri hanno risentito della riduzione degli incentivi per le assunzioni in pianta stabile.

Il saldo positivo si è infatti contratto dell’89% rispetto a un anno fa, passando da 588.039 contatti stipulati a gennaio-ottobre 2015 alle 61.640 unità del periodo analogo di quest’anno. Il dato del 2016 fa anche peggio del 2014, quando la variazione netta è stata di +101.255 posizioni. In totale sono stati stipulati più di 1,3 milioni (1.370.320) di contratti a tempo indeterminato (comprese le trasformazioni) mentre le cessazioni di contratti della medesima categoria sono state pari a 1.308.680.