Seattle cede alle pressioni lobbyste di Jeff Bezos, cancella la tassa Amazon

13 Giugno 2018, di Alessandra Caparello

Seattle cede alle pressioni dell’amministratore delegato Jeff Bezos e cancella la tassa Amazon, l’aliquota approvata un mese fa destinata alle grandi aziende attive nella città della costa occidentale Usa, che avrebbero dovuto sborsare 275 dollari per ogni dipendente.

La città in tal modo avrebbe raccolta 50 milioni di dollari per affrontare l’emergenza dei senzatetto. Amazon commenta entusiasta la bocciatura della tassa decisa da sette voti contro due in consiglio comunale, osservando che il voto del consiglio comunale per cancellare una tassa contro la creazione di posti di lavoro è da ritenere “una decisione giusta”.