Sanità in crisi, italiani rinunciano alle cure perché troppo care

8 Giugno 2017, di Livia Liberatore

Sono sempre di più gli italiani che trascurano la propria salute e rinunciano alle cure mediche perché troppo costose: già 12,2 milioni di cittadini sono stati costretti a farlo nell’ultimo anno, 1,2 milioni in più rispetto all’anno scorso. Sono i dati presentati oggi dal Censis a dirlo, nel rapporto Censis-Rbm Assicurazione Salute.

In parallelo è cresciuta anche la spesa per la sanità privata, che ha raggiunto i 35 miliardi ed è cresciuta in tre anni del 4,2%. Per pagare le spese sanitarie, 7,8 milioni di persone hanno dovuto dare fondo a tutti i propri risparmi oppure si sono indebitati con banche, parenti e amici. Al nostro sistema sanitario pubblico mancano le risorse, fra i 20 e i 30 miliardi di euro che sarebbero necessari per garantire il mantenimento degli attuali standard assistenziali.