Samsung: vicepresidente Lee rischia l’arresto

12 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

SEUL (WSI) – Guai in vista per la Samsung. Il vicepresidente ed erede designato Jay Y.Lee è stato convocato per essere interrogato in merito all’inchiesto che lo vede indagato su uno scandalo mazzette che ha provocato l’impeachment della presidente Park Geun-hye.

Gli inquirenti stanno indagando in merito alla fusione da 8 miliardi di dollari fra due affiliate della Samsung – Cheil Industries e Samsung C&T – e il ruolo del terzo fondo pensioni più grande del mondo per cui aleggia l’ombra della corruzione. Il vicepresidente rischia anche l’arresto.