Corruzione Samsung: titoli giù dopo interrogatorio del vicepresidente

13 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

SEOUL (WSI) – Perdono il 3,45%  a 1.873.000 won, sui minimi intraday i titoli della Samsung alla borsa di Seul dopo la notizia del probabile arresto del vice presidente Lee Jae – Yong.

L’accusa è di corruzione e ha già coinvolto la presidente della Repubblica Park Geun-hye e la confidente Choi Soon-sil. Dopo un interrogatorio fiume di 22 ore, il vicepresidente del colosso tech ha lasciato l’ufficio del procuratore senza commentare. Domenica la decisione sull’arresto o meno del 48enne.