Samsung: il vicepresidente Lee Jae-Young non sarà arrestato

19 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

SEUL (WSI) – Nessuna conferma da parte del tribunale di Seul in merito all’arresto del vicepresidente di Samsung, Lee Jae-Young coinvolto in un’inchiesta sulla corruzione insieme alla presidente sudcoreana park Geun-Hyde.

I giudici del distretto centrale di Seul hanno respinto la richiesta di arresto avanzata dagli inquirenti che lavorano all’inchiesta.