Salvini tiepido sui minibot: “Per me conta solo risultato”

10 Giugno 2019, di Alberto Battaglia

Il vicepremier Matteo Salvini non è intenzionato a lottare per portare avanti la proposta leghista dei minibot, criticati da Mario Draghi e dallo stesso Mef.

“A me interessa il risultato, lo strumento non conta. Bado alla sostanza e non alla forma. Sugli strumenti Siamo pronti a raccogliere suggerimenti. A me interessa l’obiettivo”, ha dichiarato Salvini, “noi abbiamo proposto un’idea che c’è nel contratto è stato approvata all’unanimità dalla commissione Bilancio in parlamento. Se ci sono altre idee sono felice. Questo lo dico ai signor no che ci sono dentro e fuori”.

 

Domenica il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, si era espresso con toni molto cauti sulla prospettiva di adottare i minibot: “Non credo che ci sia una discussione interessante perché abbiamo discusso di alcune opinioni, ma non è una questione principale che andremo a trattare a livello di governo”.