Dopo gravi lesioni, cervello può fare “switch”. A Torino prima volta nel mondo

20 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

TORINO (WSI) – Il cervello è un’inesauribile fonte di conoscenza e la conferma arriva da un recente studio dell’ università di Udine, quella di Torino e il centro per il recupero cognitivo Puzzle

Con una nuova riabilitazione creata appositamente, il cervello può effettuare, in caso di gravi lesioni, un vero switch spostando cioè le centraline cognitive, della parola e del movimento dall’emisfero sinistro a quello destro.

A dimostrarlo un 19enne bilingue che, in seguito a un incidente con trauma cranico, oltre a gravi difficoltà cognitive e motorie, aveva perso l’uso della parola. Grazie ad un intenso programma di riabilitazione sperimentale creato ad hoc e durato dal 2011 al 2016 – come ha spiegato Andrea Marini, professore dell’Università di Udine – il giovane ha ripreso a parlare sia in italiano che in rumeno.