Ryanair fa la corte a papa Francesco: con noi arriva in orario

8 Febbraio 2017, di Alberto Battaglia

L’ad di Ryanair, Michael O’Leary, ha inviato una lettera a Papa Francesco per invitarlo a passare al vettore low cost per la sua prossima visita in programma in Irlanda, il Paese d’origine del vettore. “Gli abbiamo scritto invitandolo a volare con noi piuttosto che con Air Lingus o Alitalia. Se volerà con Air Lingus [la compagnia di bandiera di Dublino, ndr] arriverà in ritardo mentre se volerà con Alitalia sarà sicuramente un giorno di sciopero e non potrà nemmeno partire.” Nel nome della frugalità O’Leary non promette a Francesco “l’imbarco prioritario”, ma un più semplice “arrivo in orario”.
L’ardita proposta di Ryanair è stata definita dal Vaticano come una “trovata pubblicitaria”, che non verrà assecondata.