Russia, Ue decide di prolungare le sanzioni punitive di altri sei mesi

12 Marzo 2018, di Daniele Chicca

Nonostante qualche parere contrario alla fine l’Unione europea ha esteso di ulteriori sei mesi le sanzioni economiche contro la Russia, motivate come ritorsione per via dell’annessione della Crimea e dei presunti aiuti offerti ai ribelli filo russi nell’area orientale dell’Ucraina. Le sanzioni contro la Russia, paese che voterà il suo nuovo presidente in settimana, prevedono una limitazione dei viaggi e un congelamento di beni a danno di 150 persone e 38 società e rimarranno in vigore fino al 15 settembre.