Russia: banca centrale taglia i tassi di 100 punti base al 4,5%, mai così bassi dalla fine dell’URSS

19 Giugno 2020, di Mariangela Tessa

Per far fronte alla contrazione economica, la Banca centrale russa ha tagliato i tassi di interesse di 100 punti base al 4,5%, il livello più basso dalla dissoluzione dell’Unione Sovietica (1991). L’istituto di politica monetaria di Mosca aveva già ridotto i tassi di 50 punti base in aprile. Il PIL russo è precipitato del 28% ad aprile.