Prodi: “Banche e legge elettorale, due bombe che minacciano l’Italia”

10 Ottobre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Banche e legge elettorale sono le due bombe che rischiano di esplodere sull’Italia. A dirlo dalle pagine de Il Messaggero l’ex premier Romano Prodi. Che vede nelle nuove regole della Bce una minaccia per Roma.

“Regole che, se entrassero in vigore, renderebbero più difficile e più costosa l’erogazione del prestito alle imprese da parte delle nostre banche proprio quando si cominciavano a manifestare i primi concreti segnali di una maggiore disponibilità di credito (…) con una legge elettorale  che non garantirà maggioranza e governi certi, ci dovremo preparare a un regime di incertezza duraturo proprio nel momento in cui servirebbero riforme coraggiose, forse impopolari”.