Roma: buco da 1 miliardo nei conti delle partecipate

4 Ottobre 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Ancora guai per la sindaca di Roma Virginia Raggi che dovrà fare i conti con un buco nei conti delle partecipate pari ad 1 miliardo di euro. Questo il motivo principale della scelta di Stefano Fermante di rimettere il suo incarico di Ragioniere generale.

A scrivere nero su bianco la cifra del buco è il funzionario della ragioneria Francesco Perrone, nella relazione sulle “Criticità economiche finanziarie”.

“Il dato, già trasmesso a luglio all’assessore Minenna, aggiornato ad oggi, evidenzia un potenziale squilibrio tra l’allineamento delle partite creditorie e debitorie con le società del Gruppo Roma Capitale che supera, in valore assoluto, il miliardo di euro (…) si segnala inoltre come vi siano un numero di partite, per un ammontare di oltre 200 milioni di euro, per le quali a oggi le strutture competenti non hanno fornito risposta in ordine alla sussistenza o meno del debito o del credito vantato dalle società del Gruppo “.