Riparte il Consiglio europeo, Conte: “Sono cautamente ottimista”

20 Luglio 2020, di Alberto Battaglia

“Questa notte abbiamo lavorato fino all’alba, direi che c’è stata una svolta, dobbiamo essere ancora cauti fino alla fine, fino a quando non c’è la stretta finale, non valutiamo tutti gli aggiornamenti dobbiamo essere cauti. Direi che sono cautamente ottimista”, è quanto ha dichiarato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a margine del Consiglio europeo in atto a Bruxelles. La riunione dovrebbe riprendere oggi alle ore 18.

“Qui non stiamo scherzando, non possiamo guardare a l’ombelico nazionale, stiamo offrendo una risposta europea. Da questo punto di vista non c’è da scherzare più. Lo dobbiamo per i nostri cittadini, la gravità delle conseguenze di questa crisi. Non è più tempo di tergiversare”, ha detto Conte.

“Mi sembra che il clima sia cambiato anche perché ieri sera, dopo questa posizione molto più dura da parte di Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Germania e Grecia, c’è stato un fronte, c’è stata una svolta perché abbiamo fatto comprendere chiaramente che non si può portare avanti un negoziato che porti tutto al ribasso”.