Rinvenuto il corpo dell’ultimo disperso di Amatrice: è l’afghano Sayed

5 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

E’ stato individuato fra le macerie di Amatrice il corpo del rifugiato afghano Sayed, l’ultimo fra i dispersi della città. Il recupero si preannuncia complicato visto che quello rimane dell’abitazione crollata rischia di cadere in un dirupo. Sayed aveva da poco trovato lavoro come pizzaiolo a Torino, ma aveva deciso di fermarsi ad Amatrice per partecipare alla festa degli spaghetti all’amatriciana prevista pochi giorni dopo il sisma.
Contestualmente sono terminate le ricerche dei vigili del fuoco fra i resti del famoso hotel Roma.