Rimpatriati i 400 cinesi bloccati in Italia. Di Maio: “I voli per la Cina restano sospesi”

7 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

“Oltre 400 cinesi rimasti bloccati sono stati riportati in Cina dall’Italia dalla Sichuan Airlines”: è quanto annunciato via tweet dall’Ufficio del portavoce del ministero degli Esteri cinese: “Non c’è miglior posto per celebrare la Festa delle Lanterne della propria casa”.

Nel frattempo il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha respinto al mittente la richiesta del console cinese a Milano, Song Xuefeng, che aveva richiesto il ripristino dei voli diretti fra Italia e Cina.

“Il blocco dei voli è una misura presa per affrontare l’emergenza nell’immediato e finché le autorità sanitarie ci diranno che è opportuna continueremo a tenerla in atto”, ha detto Di Maio da Madrid.

 

“Facciamo un appello forte perché i voli e i collegamenti diretti da e per la Cina tornino a essere effettuati per risolvere la situazione che vede molti turisti cinesi bloccati qui e per recuperare la collaborazione fra i due Paesi. L’epidemia sarà sicuramente sconfitta”, aveva dichiarato in giornata Xuefeng, da Milano.