Renzi, sì al sistema tedesco. Stretta sui tempi: legge elettorale entro il 7 luglio

31 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

Il segretario del Pd, Matteo Renzi ha nuovamente elogiato il modello di legge elettorale alla tedesca in occasione della Direzione nazionale del partito.  Il Pd ha approvato la proposta sul sistema elettorale così definito in vista dell’approdo in aula il 5 giugno del testo base della riforma della legge elettorale su cui è al lavoro la commissione Affari costituzionali. “Noi siamo davanti al bivio di una soluzione che porta alla pacificazione istituzionale, con l’80 per cento dei partiti che lo vuole e porta il paese a ordinato svolgimento del passaggio elettorale senza forzature”, ha dichiarato Renzi.
Forza Italia sembra determinata a sveltire il processo di approvazione: “Con i colleghi del Partito democratico si è parlato della data della Camera”. ha dichiarato Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, dopo l’incontro col Pd sulla legge elettorale “Andare in Aula il 5 e approvare la legge nei tempi previsti dal dibattito parlamentare, per poi passare al Senato e anche lì approvarla nel più breve tempo possibile”, auspicabilmente “entro la prima settimana di luglio. Per quanto ci riguarda, si può andare alle elezioni anche il 24 settembre”, ha concluso il parlamentare.