Renzi: “Austerity? Cura che non funziona. Accanimento terapeutico”

11 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – “L’austerity? Se una cura non funziona, dopo otto anni si può parlare di accanimento terapeutico“. Così il premier Matteo Renzi in una lettera a Repubblica parlando di politiche europee.

“I paesi che sono cresciuti in Europa lo hanno fatto soltanto perché hanno violato in modo macroscopico le regole del deficit: penso al Regno Unito di Cameron che ha finanziato il taglio delle tasse portando il deficit al 5% o alla Spagna di Rajoy che ha accompagnato la crescita con un deficit medio di quasi il 6%”.

Secondo il Presidente del Consiglio il nostro paese rispetta le regole mentre altri paesi come la Germania no.

“L’Italia rispetta le regole, con un deficit che quest’anno sarà il più basso degli ultimi dieci anni (2,5%). La Germania invece non rispetta le regole con un surplus commerciale che continua a essere sopra le richieste della Commissione. E ciò nonostante l’Italia è ripartita grazie alla spinta dei consumi, al sentimento di fiducia dei cittadini, al Jobs Act, alle riforme che costano fatica, ma sono necessarie. Il problema non sono le regole, dunque; il problema è la politica economica di questa nostra Europa”.