Renault: conti si tingono di rosso nel 2019, è la prima volta in dieci anni

14 Febbraio 2020, di Mariangela Tessa

I conti di Renault tornano in rosso nel 2019, nel primo anno dallo scandalo che ha portato all’arresto del patron Carlos Ghosn. Non succedeva dal 2009.

In un mercato globale in contrazione, il gruppo automobilistico francese ha subito ha una perdita netta di 141 milioni di euro; in calo anche la redditività operativa al 4,8% delle vendite, rispetto al 6,3% nel 2018. Il margine operativo è sceso da quasi un miliardo di euro a 2,66 miliardi e i ricavi sono scesi del 3,3% a 55,5 miliardi.

Il dividendo della Renault del 2019 scenderà di oltre due terzi a 1,10 euro per azione da 3,55 euro. Per il 2020, in un mercato mondiale ancora in declino, il gruppo prevede un ulteriore calo della redditività operativa, che dovrebbe oscillare tra il 3% e il 4% delle vendite.