Regno Unito: tonfo del Pil a gennaio (-9,2% su base annua), giù commercio con la Ue

12 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Parte male il 2021 per l’economia del Regno Unito. Secondo l’Ufficio di statistica britannico, il Pil ha segnato una contrazione del 2,9% su base mensile e del 9,2% su base annua. Per i tre mesi conclusi a gennaio, la contrazione è stata dell’1,7% sul trimestre precedente e del 7,8% su anno.

Nello stesso mese, la produzione industriale, si è contratta dell’1,5% mentre le esportazioni di beni verso l’Ue, escluso l’oro e altri metalli preziosi, sono crollate del 40,7% e le importazioni sono diminuite del 28,8%.

Il deficit commerciale del Regno Unito a gennaio, esclusi l’oro non monetario e altri metalli preziosi, si è ridotto di 3,7 miliardi di sterline a 1,9 miliardi.
Nei tre mesi fino a gennaio, il dato è aumentato di 6,7 miliardi di sterline a 12,8 miliardi di sterline.