Regno Unito, produzione industriale ancora in frenata: giù la sterlina

7 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Nuova battuta d’arresto per la produzione industriale del Regno Unito. A febbraio, secondo i dati diffusi dall’Istituto Nazionale di Statistica  (ONS), l’indice  ha registrato un decremento dello 0,7% su mese dopo il -0,3% rivisto del mese precedente (-0,4% la prima lettura), risultando peggiore delle attese degli analisti che avevano stimato una salita dello 0,2%. Su base annua, la crescita è stata del +2,8% dopo il +3,3% rivisto del mese precedente (+3,2% la lettura preliminare). Le attese del mercato erano per un +3,7%.

Dopo che la produzione industriale ha deluso le attese la sterlina si è indebolita sul Forex. La divisa inglese cede terreno (quasi lo 0,4%) sul dollaro scivolando ai minimi di una settimana in area $1,2415. Alle 14.30 italiane tutto potrebbe cambiare: a quell’ora verrà infatti pubblicato l’atteso report occupazionale governativo americano. Nell’ultima settimana, la sterlina ha perso più dell’1% rispetto al biglietto verde.