Regno Unito, consumi in crisi: più del 50% di probabilità di recessione

24 Agosto 2017, di Daniele Chicca

Ci sono più del 50% di possibilità che l’economia del Regno Unito sprofondi in una fase di recessione. A dirlo è Fathom Consulting, citando gli ultimi dati pubblicati su Pil e vendite al dettaglio. Secondo gli economisti del gruppo indipendente di analisi macroeconomica e di mercato, l’apporto deludente dei consumi sta incominciando a farsi sentire.

Le ultime cifre hanno offerto la conferma che il paese ha registrato un’espansione dell’attività economica dello 0,3% lo scorso trimestre su base tendenziale. Anche se i titoli di Borsa, in particolare di quelle aziende esportatrici che fanno affari all’estero, sono favoriti dal ribasso della sterlina, il calo pesante della valuta britannica iniziato dopo il referendum sulla Brexit resta un fattore negativo in termini di crescita, secondo Fathom Consulting. In pratica, la sterlina debole sta colpendo i consumatori più di quanto non stia favorendo gli esportatori. Questo aumenta le chance di una recessione tecnica.