Regno Unito: addio Ue, 50% favorevole a Brexit

15 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – La questione è scottante visto che la metà dei cittadini di Sua Maestà si dice a favore, mentre il premier David Cameron tenta di dare un nuovo impulso alla riforma Ue richiesta dal suo paese. Parliamo della probabile uscita del Regno Unito dall’Unione europea che, secondo un sondaggio Icm pubblicato oggi, sarebbe visto con favore da circa il 50% dei cittadini britannici, di cui il 41% è decisamente favorevole a questa ipotesi, mentre il 42% si è detto contrario. Agli inglesi, insomma, lo scenario Brexit sembra piacere.

Intanto il premier Cameron dovrà fare i conti con gli altri leader europei contrari all’uscita del Regno Unito dall’Ue. Tra i motivi delle tensioni, particolarmente forte è una delle quattro diverse direttive negoziali tracciate dal Primo ministro inglese che permetterebbe di ridurre le agevolazioni ai migranti per i loro primi quattro anni di permanenza nel Regno unito, una scelta che gli altri leader europei giudicano discriminatoria e inaccettabile.

Si attendono così le risposte dell’Ue alle sue richieste che come ha indicato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk potrebbero sfociare in un accordo nel mese di febbraio 2016 arrivando così al referendum entro il 2017 sull’appartenenza del Regno Unito all’Ue.