Referendum, Germania “preoccupata” per la crisi di governo in Italia

5 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Giunto all’Eurogruppo di Bruxelles, il ministro tedesco delle Finanze ha cercato di calmare gli animi e sminuire la crisi politica italiana post Renxit. Wolfgang Schaeuble ha detto che l’Italia continuerà la strada delle riforme anche senza Matteo Renzi. Rimane il fatto che la Germania, prima potenza economica dell’area euro, è preoccupata per la crisi di governo apertasi dopo le dimissioni del premier in seguito alla sconfitta bruciante al referendum costituzionale. Lo ha detto il collega di governo di Schaeuble, il ministro degli Esteri, Frank-Walter Steinmeier, che si trova ad Atene per un incontro con il leader del governo greco Alexis Tsipras.

“Possiamo rallegrarci che gli elettori austriaci non hanno votato per il candidato delle forze populiste, ma guardiamo invece all’Italia con inquietudine”, ha detto Steinmeier, “credo che Renzi abbia fatto la cosa giusta, la cosa necessaria, ma gli elettori non lo hanno sostenuto”. “Non si tratta di una crisi dello stato, ma è una crisi di governo che dovrà essere risolta… Non è un messaggio positivo per l’Europa in un periodo così difficile“, ha aggiunto Steinmeier che a febbraio diventerà, con tutta probabilità, il nuovo Presidente federale della Germania.