Reddito di cittadinanza, Corte dei Conti: preoccupa il finanziamento in deficit

29 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

Il reddito di cittadinanza risponde all’esigenza di contrastare la povertà ma “il finanziamento in deficit di tale misura è motivo di preoccupazione per gli equilibri di bilancio di medio termine, date le condizioni di elevato debito pubblico”.

Così scrive la Corte dei Conti nel suo Rapporto 2019 sul coordinamento della finanza pubblica in cui sottolinea che “un eventuale minor esborso rispetto alle stime originarie andrebbe utilizzato, almeno sotto lo stretto profilo della sostenibilità dei conti pubblici, per ridurre il disavanzo e rientrare dal debito”.

“La previsione di un meccanismo di salvaguardia, il ‘blocco’ delle domande e la rimodulazione dell’ammontare del beneficio in caso di esaurimento delle risorse disponibili per l’esercizio, è quindi importante per il controllo dei saldi”.