Rajoy non ce la fa, Spagna ancora senza governo

1 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Anche con l’appoggio del partito liberale anti-casta Ciudadanos, Mariano Rajoy non riesce a ottenere i voti necessari per formare una maggioranza parlamentare che sostenga un nuovo governo: l’esito è stato di 170 sì contro 180 no. La Spagna resta ancora priva di un esecutivo, un destino che non è cambiato dopo due elezioni (in dicembre e in giugno) che hanno rivelato un Paese politicamente spaccato in molti pezzi che non intendono dialogare fra loro. Il premier uscente si presenterà nuovamente al Congresso dei deputati domani in una votazione nella quale basterà la maggioranza semplice, se i socialisti di Pedro Sanchez non si smuoveranno dalla propria reticenza ad appoggiare un governo assieme ai popolari, saranno nuovamente elezioni. La data è già prevista per il prossimo 25 dicembre.