Quote migranti, in Ungheria Orban incassa una nuova sconfitta

8 Novembre 2016, di Daniele Chicca

Viktor Orban, che voleva cambiare la costituzione ungherese per contrastare le misure europee in materia di accoglienza dei migranti, ha incassato un’altra pesante sconfitta. Il leader dell’Ungheria aveva chiesto di fermare l’insediamento nel suo paese dei migranti che vogliono fare il loro ingresso in Europa. Dopo la sconfitta nel referendum popolare di ottobre, il numero uno del governo ha perso un voto in Parlamento, a cui aveva chiesto l’approvazione di una riforma costituzionale necessaria a introdurre lo stop alle quote di migranti da accogliere.

Perché passasse, l’emendamento doveva essere approvato dai due terzi dei votanti. In favore della modifica legislativa si sono invece espressi il 65,8% dei deputati, una maggioranza netta ma insufficiente a riformare la costituzione ungherese. Il partito progressista all’Opposizione ha boicottato in toto il voto.