Private equity: nel primo semestre 2020 raccolta più che raddoppiata a 960 milioni

5 Ottobre 2020, di Alessandra Caparello

La prima parte dell’anno ha registrato una raccolta complessiva per il mercato italiano del private equity e venture capital pari a 960 milioni di euro, in aumento del 121% rispetto al primo semestre del
2019.

Così l’analisi condotta da AIFI, in collaborazione con PwC Deals secondo cui le fonti principali della raccolta sono state: assicurazioni, 43%, fondi pensione e casse di previdenza, 18%, e settore pubblico e fondi istituzionali, 16%. A livello geografico, il 94% dei capitali è provenuto da investitori domestici, mentre con riferimento al target di investimento, si prevede di investire il 40% dei capitali in infrastrutture.

“Il primo semestre dell’anno, colpito dall’emergenza Covid-19, non ha inficiato l’attività dei fondi di private equity che segna crescite importanti nella raccolta e un rallentamento negli investimenti dovuto allo slittamento di alcune operazioni”, afferma Innocenzo Cipolletta Presidente AIFI.