Privacy, Amazon rischia una multa da oltre 425 milioni di dollari in Lussemburgo

10 Giugno 2021, di Alberto Battaglia

La commissione per la protezione dei dati per il Lussemburgo ha proposto una sanzione da oltre 425 milioni di dollari contro Amazon, nell’ambito di un’indagine dalla quale sarebbero emerse violazioni della legge sulla privacy comunitarie (Gdpr). A esprimersi è stato il garante lussemburghese dal momento che Amazon ha sede proprio nel Granducato per le sue attività europee. Se confermata, questa sanzione sarebbe la più onerosa mai pagata in Europa per una violazione sulla riservatezza dei dati. Lo affermano fonti riservate al Wall Street Journal.

Le presunte violazioni sono legate “alla raccolta e all’uso di dati personali da parte di Amazon e non è correlato alla sua attività di cloud computing, Amazon Web Services”, ha chiarito il Wsj.