Principe saudita ammette: “nostro Paese finanzia gruppi terroristici”

3 Aprile 2018, di Livia Liberatore

In una lunga intervista per The Atlantic, in cui ha affrontato diversi temi, compreso il diritto di Israele alla propria terra, il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha parlato anche della questione dei soldi sauditi a gruppi terroristici. “Abbiamo lavorato con chiunque potevamo usare per sbarazzarci del comunismo”, ha ammesso bin Salman, “Fra questi c’erano i Fratelli musulmani. Li abbiamo finanziati in Arabia Saudita. E gli Stati Uniti li hanno finanziati”.