Primarie Francia: sarà testa a testa tra “frondista” Hamon e l’ex premier Valls

23 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

PARIGI (WSI) – Sarà sfida tra Benoit Hamon, uno dei rappresentanti più a sinistra del partito socialista, e l’ex primo ministro Manuel Valls al primo turno delle primarie del partito di centro sinistra e dei suoi alleati in Francia. Dato sull’affluenza deludente, tra 1,4 e 1,7 milioni secondo le stime pubblicate quando sono stati contati i voti all’86% dei seggi.

Dai numeri resi noti allo spoglio di quasi tutti i seggi (80% delle schede), l’ex ministro dell’Istruzione Hamon, unico dei candidati a voler adottare un reddito universale ed esponente dell’ala più radicale del partito socialista quella più critica nei confronti del governo Hollande, si è aggiudicato il 36% delle preferenze e Valls il 31% dei voti, qualificandosi così per il ballottaggio del secondo turno, che si svolgerà domenica prossima. Molto distaccato l’ex ministro dell’Economia Arnaud Montebourg che ottiene solo il 17,50% delle preferenze.