Pop Vicenza, AD Viola: “riduzione del personale significativa”

28 Aprile 2017, di Alessandra Caparello

Prende il via oggi l’assemblea degli azionisti della Popolare di Vicenza per l’approvazione del bilancio 2016 che si chiude con un rosso da 1,9 miliardi di euro. Come ha reso noto il presidente Gianni Mion in apertura dei lavori.

“Questo è il primo bilancio presentato da questo consiglio di amministrazione  ed evidenzia la difficile situazione economia, patrimoniale e reputazionale della banca. Purtuttavia si è ritenuto che la scelta migliore fosse di redigere il bilancio nella prospettiva della continuità aziendale”.

Rispondendo alle domande degli azionisti, l’AD Fabrizio Viola ha annunciato che “sotto il profilo del personale è prevista una significativa riduzione, ma l’obiettivo che ci siamo dati, speriamo di riuscire a mantenerlo, è quello di continuare a utilizzare le leve convenzionali per ridurre in modo significativo il personale” di Pop Vicenza.

“La banca si risana e si rilancerà anche grazie a un lavoro da fare con gli organismi sindacali perché il costo del personale va ridotto”, ha aggiunto il manager, ricordando che è stata già iniziata anche “una attività negoziale con i dirigenti della banca per ridurre le retribuzioni e questo è un passaggio dovuto”.