Ponte Morandi, i danni alle imprese superano i 420 milioni di euro

28 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

Il crollo del Ponte Morandi ha provocato 422 milioni di euro di danni alle imprese. Lo afferma, a sei mesi dalla tragedia, il rapporto dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro “Gli effetti del crollo del Ponte Morandi su economia, occupazione e integrazione sociale”, presentato oggi a Genova.

Gli effetti del crollo si sono riverberati ben oltre l’epicentro del Polcevera, si spiega nel documento. Nella zona rossa/arancione della città si concentrano, infatti, il 37,6% dei danni economici (158 milioni di euro); mentre nel restante territorio comunale è riscontrabile un altro 41% (pari a 173 milioni), ai quali si aggiungono 11,7 milioni  di danni denunciati dagli altri comuni della provincia e ulteriori 79 milioni dal resto di Italia.