Poletti, Jobs Act: “Stiamo valutando se mantenere gli sgravi fiscali”

di Alessandra Caparello
21 Settembre 2016 09:40

ROMA (WSI) – Il governo sta vagliando la possibilità se mantenere in termini generali gli incentivi previsti dal Jobs Act o applicarli con maggiore selettività. A dirlo il ministro del lavoro Giuliano Poletti nel corso di un convegno ieri sera a Padova.

“Il 2017 è l’ultimo anno del triennio di incentivi previsti dal Jobs Act. Stiamo valutando se mantenerli in termini generali, oppure applicarli con una maggiore selettività, magari riferendoli più ai giovani o alle persone in maggiore difficoltà nel trovare una occupazione. Si tratta comunque di una questione aperta che chiuderemo entro qualche giorno”.

Poletti conferma che sì quest’anno c’è stato un calo sulle assunzioni a tempo indeterminato, ma “era prevedibile”.

“L’anno scorso abbiamo avuto un record ‘mondiale’ di queste assunzioni. E’ evidente che le imprese hanno utilizzato l’incentivo al massimo e quelle assunzioni sono ancora oggi in essere. Abbiamo avuto 2 milioni e 200 mila contratti a tempo indeterminato da quando abbiamo introdotto il contratto a tutele crescenti. Che oggi ci sia un calo nei nuovi è ragionevolmente motivato dal fatto che ne abbiamo accumulato una quantità molto più alta dell’anno passato. Da quando siamo al governo abbiamo 585 mila posti di lavoro in più, di cui quasi 400 mila a tempo indeterminato”.