Pmi: anche investitori retail tra i sottoscrittori dei mini bond

22 Ottobre 2019, di Alessandra Caparello

Investitori retail, ossia i comuni risparmiatori (incluse imprese e altri enti) che si rivolgono agli intermediari per effettuare i propri investimenti, potranno sottoscrivere mini bond emessi dalle Pmi tramite portali online.

La novità arriva con il regolamento 18 ottobre 2019 n. 21110 della Consob che ha ampliato e potenziato il settore della raccolta online dei capitali introducendo una modifica sostanziale. L’Autorithy guidata da Paolo Savona ha così esteso la possibilità di sottoscrizione di obbligazioni e di altri strumenti di debito (i cosiddetti Mini-Bond) tramite i portali di equity crowdfunding ad altre 3 categorie di soggetti oltre gli investitori istituzionali:

  • coloro che detengono un portafoglio di strumenti finanziari, inclusi i depositi di denaro, per un controvalore superiore a 250 mila euro;
  • coloro che si impegnano a investire almeno 100 mila euro in offerte
  • investitori retail, nell’ambito dei servizi di gestione di portafogli o di consulenza in materia di investimenti.