Pil Giappone +2,2%, meglio stime. Borsa Tokyo +1,71%, yen fa da assist

14 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Nel terzo trimestre del 2016 il Pil del Giappone è cresciuto del 2,2% su base annua, ben al di sopra delle attese degli analisti, che avevano previsto un incremento dello 0,9%, dopo la crescita al ritmo dello 0,7% nel periodo compreso tra aprile e giugno.

Si è trattato del terzo trimestre consecutivo di crescita per l’economia del Giappone. Su base trimestrale, l’espansione è stata dello 0,5%, rispetto al +0,2% atteso dagli economisti.

I consumi privati, che incidono per il 60% circa sul Pil, sono aumentati tuttavia di appena lo 0,1%, invariati rispetto al trimestre precedentem a conferma di come la politica Abenomics del premier Shinzo Abe debba ancora riflettersi nella componente della spesa delle famiglie.

L’effetto è stato positivo sulla borsa di Tokyo, con l’indice Nikkei balzato dell’1,71%, al livello record dallo scorso febbraio. Effetto yen sull’azionario del Giappone, che continua a deprezzarsi per effetto degli acquisti sul dollaro. Contro il dollaro, lo yen è in calo del 3% circa nel corso delle ultime sette sessioni.