Pil eurozona: Commissione rivede al ribasso le stime 2021-2022

11 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

La Commissione rivede al rialzo le stime sul Pil della zona euro per il 2020, ma taglia quelle dei 2021 -2022. Bruxelles indica che la crescita dello scorso anno dovrebbe attestarsi a quota -6,8% (-7,8% la previsione di novembre), per risollevarsi nel 2021 e nel 2022 a +3,8% in entrambi gli anni. A novembre stimava rispettivamente +4,2% e +3%. Nel 2019 il pil era aumentato dell’1,3%.

Nella Ue dopo -6,3% nel 2020 (-7,4% stimato a novembre), +3,7% nel 2021 e +3,9% nel 2022 (stima precedente +4,1% e +3%).

Il tasso di inflazione nel 2020 è  dato a quota +0,3%, nel 2021 la stima è di +1,4%; nel 2022 di +1,3%.