Piazza Affari con il segno più dopo le previsioni sul PIL dell’Ocse

10 Giugno 2020, di Alessandra Caparello

Dopo aver virato in negativo, torna in territorio positivo Piazza Affari con l’indice Ftse Mib che al momento segna un rialzo dello 0,13% a quota 19,957 punti, nonostante la previsioni sul PIL dell’Ocse.

Nel dettaglio l’istituto parigino prevede che il Pil dell’Italia potrebbe crollare del 14% nel 2020 per poi risalire del 5,3% nel 2021.Una seconda ondata epidemica entro la fine dell’anno potrebbe, come inevitabile, dare una spinta al debito pubblico dell’Italia che rischia di passare dal 134,8% del Pil del 2019, al 169,9% del 2020, per poi riscendere al 165,5% nel 2021.