Philips: utili in caduta libera, pesano costi di ristrutturazione

23 Aprile 2018, di Mariangela Tessa

In caduta libera gli utili del gruppo olandese dell’elettronica Philips che, nel primo trimestre del 2018, ha visto diminuire i suoi profitti netti del 27%, a 94 milioni di euro, dai 128 milioni dell’anno precedente. Il gruppo, in una nota, spiega questa flessione con “un aumento dei costi di ristrutturazione e acquisizione, nonche’ con un aumento del costo del debito”. Il fatturato è diminuito del 2% su base annua a 3,9 miliardi di euro.

Nei primi tre mesi dell’anno, il margine operativo lordo (ebitda) è stato pari all’8,7% rispetto al 7,4% nello stesso periodo del 2017. Per il 2018 Philips ribadisce il suo obiettivo di aumentare le vendite dal 4 al 6% tra il 2017 e il 2020, nonche’ la stima di un miglioramento medio annuo del 100% dell’ebitda a parità di perimetro.