Petrolio: Russia e Opec verso nuovi tagli alla produzione, prezzi scivolano

30 Novembre 2018, di Alessandra Caparello

I prezzi del petrolio scivolano ancora oggi piazzandosi  a 51,41 dollari per il barile Wti e a 59,70 dollari per il Brent, nonostante le aspettative diffuse che l’OPEC e la Russia potrebbero concordare una qualche forma di riduzione della produzione la prossima settimana.

A ciò si aggiunge  la produzione petrolifera in aumento negli Stati Uniti, in Russia e nei membri dell’Organizzazione dei paesi esportatori petroliferi dominata dal Medio Oriente che ha contribuito a riempire i magazzini e a creare un eccesso in alcuni mercati.