Petrolio torna a scendere. Analisti: mercato in surplus nel 2019

20 Dicembre 2018, di Mariangela Tessa

I prezzi del petrolio sono destinati a scendere nel 2019. Questo per via di una domanda che sarà in surplus entro la fine del 2019. È quanto sostiene la società di consulenza Capital Economics:

“Riteniamo che l’output di 1,2 milioni di barili al giorno (bpd) tagliato dall’ OPEC + porterà il mercato a un livello prossimo al pareggio nella prima metà del prossimo anno, ma una crescita più debole della domanda negli USA provocherà un ritorno all’eccedenza più avanti nell’anno”, si legge in un report.

Allo stesso tempo, gli esperti sottolineano chil prezzo del greggio Brent scenderà a $ 55 al barile entro la fine del 2019 mentre la capacità aggiuntiva in arrivo dagli Usa dovrebbe facilitare le esportazioni e iniziare a chiudere lo spread tra Brent e WTI, che prevediamo di restringersi a soli $ 5 al barile, da $ 10 attualmente “

Oggi intanto, i prezzi del greggio sono tornati in calo. Dopo la risalita ieri da quota 46 dollari fino a lambire i 48 dollari, il Wti del Texas accusa ora un ribasso del 2% a 47,1 dollari al barile. Scende anche il Brent a 56,32 dollari.