Petrolio: per Iran “è illogica” decisione di congelare produzione

17 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

Secondo l’Iran la decisione presa da Arabia Saudita, Qatar, Venezuela e Russia di congelare la produzione di barili di petrolio è illogica. I membri dell’Opec proveranno ancora di convincere Teheran a partecipare l’accordo che è condizionale al contributo di tutti i paesi del cartello e non.

A prescindere dalle mosse dell’Iran le clausole rendono in ogni modo difficile l’esecuzione dell’intesa. Bisogna sapere che storicamente i membri del blocco dei maggiori produttori di greggio non hanno rispettato nemmeno le proprie quote, perché hanno venduto le barili extra di nascosto nel mercato ‘spot’.

La Repubblica Islamica è appena tornata ad affacciarsi sul mercato delle esportazioni di barili dopo anni persi per colpa delle sanzioni economiche internazionali, eliminate con gli accordi sul programma nucleare iraniano.