Petrolio continua a salire dopo la pubblicazione delle scorte settimanali

18 Aprile 2018, di Daniele Chicca

Il prezzo del petrolio è in buon rialzo da quando è stato pubblicato il report dell’API sulle scorte di greggio. Anche se i dati sulle scorte settimanali Usa riportati dal Dipartimento dell’Energia hanno mostrato un incremento della produzione in America a nuovi massimi, in generale ci sono stati cali su tutti i fronti e componenti, il che allenta i timori sul fronte dell’offerta in eccesso.

Le scorte di greggio, in particolare, sono diminuite la scorsa settimana di 1,047 milioni di barili, sorprendendo le attese che erano per una variazione positiva di +650 mila. Anche nel caso di cushing, benzina e distillati è stato registrato un calo (di -1,015 milioni, -2,473 milioni e -845 mila unità, rispettivamente).

Stando agli schermi di Bloomberg, i future sul contratto WTI con scadenza maggio avanzano dell’1,88% a 67,77 dollari al barile, mentre il contratto con consegna giugno sul Brent fa segnare un progresso dell’1,56% a quota 72,70 dollari.