Petrolio visto a 55 dollari al barile entro la fine dell’anno

3 Agosto 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – I prezzi del petrolio, che si dirigeranno verso i 55 dollari al barile per la fine dell’anno, arrivando in area 60 dollari al barile nel 2017. Ne e’ convinto Roberto Cominotto, gestore del fondo Julius Baer Multistock (Energy Fund di GAM) che scrive in una nota:

Guardando ai prossimi 6-9 mesi riteniamo che il mercato del petrolio sarà in una condizione di equilibrio al netto di qualche fluttuazione stagionale. Riteniamo anche che la produzione statunitense continuerà a calare fino alla fine del 2016, di pari passo alla diminuzione della produzione in Paesi come Venezuela, Messico, Colombia, Cina e Nigeria. Dal nostro punto di vista, riteniamo che il focus del mercato si sposterà presto a quanto accadrà il prossimo anno, nel quale ci aspettiamo un deficit dal lato dell’offerta. L’anno prossimo prevediamo che la produzione statunitense inizierà a crescere di nuovo in maniera moderata, ma anche che le conseguenze dei tagli agli investimenti nel settore cominceranno ad avere effetti anche sul resto del mondo.

Il petrolio a settembre al Nymex segna un -1,65% a 39,40 dollari al barile.