Pensioni, Spi-Cgil: “Con mini rivalutazione appena sei euro in più l’anno”

15 Ottobre 2019, di Alessandra Caparello

La mini rivalutazione delle pensioni annunciata dal Governo è una presa in giro. Così Spi-Cgil secondo cui con la novità che il governo potrebbe decidere di introdurre nella manovra di bilancio, i pensionati con un reddito lordo mensile tra i 1.500 e i 2.000 euro avrebbero circa 50 centesimi in più lordi al mese, circa 40 netti, appena sei euro in più l’anno.

All’anno sono poco più di 6 euro per 2,5 milioni di pensionati. Sono cifre irrisorie. E’ offensivo. Si rafforzano le ragioni per la manifestazione del 16 novembre.