PD: Roberto Speranza sfida Renzi e si candida a segretario

10 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Si candida alla segreteria del partito democratico, Roberto Speranza. In un’intervista a Repubblica, Speranza ha spiegato di voler costruire un’alternativa a Renzi nel Partito democratico.

“I tempi sono maturi. Però voglio che si parta dalle idee, non dal nome (…) Tra fine 2016 e inizio 2017 penso che sia il periodo giusto. L’importante comunque è che si svolga prima delle Politiche (…) Io sto girando l’Italia, dobbiamo lavorare per il miglior risultato. Se mandiamo un messaggio unitario siamo sicuramente più forti”.

In merito al referendum sulla riforma costituzionale, Speranza però non si sbilancia.

“Non parlo fino al giorno dei ballottaggi. Sarebbe meglio lasciare fuori dalle Comunali questi banchetti, perché c’è una parte della nostra gente che voterà per i nostri candidati, ma sceglierà il ‘no’ al referendum. In Parlamento abbiamo votato in modo sostanzialmente unitario la riforma. Però è legittimo che anche nel Pd ci siano persone che rivendichino di votare no. Per vincere le amministrative serve anche il loro voto. E’ un voto comunale, non è che il giorno dopo ne risponde il sottosegretario. Però ci dirà dello stato di salute del Pd. Questo è anche un voto politico, pensi che nel centrodestra le comunali di Roma assomigliano alle primarie per la premiership”.