PayPal: problema phishing per colpa di una società acquisita da poco

4 Dicembre 2017, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Brutto colpo per PayPal. La società dei pagamenti ha reso noto che le informazioni personali di circa 1,6 milioni di utenti sono state potenzialmente compromesse per colpa di una società che ha acquisito all’inizio di quest’ anno. Si tratta della canadese Tio Networks che fornisce servizi di finanziamento per i pagamenti (via Web, sportelli Atm, applicazioni) di bollette del telefono, luce, gas, che nel 2016 ha gestito le operazioni di circa 100mila utenti.

Il mese scorso, la società di pagamenti ha sospeso le operazioni, in attesa di una verifica di sicurezza, della sua unità TIO Networks. Tra i dati compromessi, secondo un portavoce PayPal, vi erano nomi, indirizzi, dettagli del conto bancario, numeri di previdenza sociale e dati di login dei consumatori che hanno utilizzato TIO per pagare le fatture.

L’azienda canadese ha comunicato di aver scoperto “prove di accessi non autorizzati alla rete di Tio, incluse risorse in cui erano archiviate informazioni personali di alcuni clienti e dei destinatari dei pagamenti (dunque utility, telco e fornitori di servizi), ma PayPal ha voluto sottolineare che la propria piattaforma non è coinvolta in alcun modo, dato che i sistemi di Tio sono completamente separati dalla rete di PayPal.