Parmalat: Cassazione respinge ricorso, ora maxi risarcimento a Citi

16 Aprile 2019, di Alessandra Caparello

Parmalat dovrà pagare alla banca americana Citi 431 milioni di dollari. A deciderlo la Cassazione che ha dato piena legittimità alla sentenza emessa dalla Superior Court del New Jersey il 27 ottobre 2008.

All’epoca la corte statunitense aveva accolto le domande di risarcimento di Citibank contro Parmalat “svolte a titolo di truffa, false rappresentazioni fornite colposamente e distrazione”,  disponendo un risarcimento di 431 milioni di dollari da Parmalat a favore di Citibank. Nel 2014 la Corte d’Appello del tribunale di Bologna aveva riconosciuto come applicabile in Italia tale sentenza contro cui il gruppo di Collecchio aveva poi presentato ricorso dinanzi alla Cassazione. All’ultimo grado di giudizio, gli Ermellini hanno respinto la tesi di Parmalat riconoscendo anch’essi piena legittimità alla sentenza emessa dai giudici d’oltreoceano.